Borghi d'Italia

1034-Limatola.jpg

Limatola

Limatola (BN) Campania

Limatola sorge in una verde vallata, attraversata dal fiume Volturno, e sulle origini del suo nome esistono due scuole di pensiero. C’è chi fa derivare Limatola da “limo” ovvero terra limacciosa, fertilizzata dal fiume e chi, invece, intende terra levigata, spianata dal fiume. La prima ipotesi sembra essere la più coerente con la tradizione linguistica e dialettale. Limatola è nota per la freschezza e salubrità delle acque delle sue fontane, tra cui quella di Margherita de Tucziaco e quella della frazione Biancano. Tra i monumenti più interessanti vi è il castello medievale (sec. X); la vecchia Chiesa di San Biagio, documentata nella bolla di Sennete del 1113; l’imponente campana benedetta da Giovanni Paolo II nel 2000, in occasione del Giubileo; la Chiesa dell’Ave Gratia Plena del 1404 e la vecchia chiesa di Sant’Eligio (sec. XVI). La cucina limatolese è fatta di piatti semplici della tradizione contadina a base di carni, salumi e formaggi locali e verdure stagionali. Da nove anni, si svolge “Cadeaux al castello”, un mercatino di Natale che unisce artigianato di qualità e gastronomia. L’evento richiama centinaia di migliaia di visitatori in uno scenario unico, il castello di Limatola. La Festa della Consacra, manifestazione secolare legata alla celebrazione della consacrazione della Chiesa dell’Ave Gratia Plena, si tiene ogni terzo fine settimana di Luglio.

Visita il borgo

Associazioni