Borghi d'Italia

1002-Civita-d-Antino.jpg

Civita d'Antino

Civita d'Antino (AQ) Abruzzo

Nella Valle Roveto, su un altopiano che domina l’ampia vallata attraversata dal fiume Liri, sorge Civita D’Antino. Delizioso borgo con notevoli testimonianze del suo passato, prima di Città dei Marsi e poi di Municipio Romano. Tra le sue vie aleggia un fascino d’altri tempi, che oggi attira molti turisti, in passato, in un lasso di tempo compreso tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento, affascinarono un gruppo di artisti danesi che stabilì qui  la sede estiva di una scuola d’arte grazie al  il maestro Kristian Zahrtmann che, durante i suoi viaggi alla scoperta dell’Italia meno conosciuta, giunse a Civita d’Antino e ne rimase affascinato dalla bellezza dei luoghi, tanto da scegliere proprio quel piccolo e sperduto borgo come sua seconda patria. Ogni anno, fino al 1911, ospite della famiglia Cerroni vi trascorse l’estate, tanto che nel 1902 ebbe il riconoscimento di cittadino onorario di Civita d’Antino. In precedenza questo borgo aveva incantato altri artisti, ricordiamo nel 1877 il pittore danese Enrik Olrik e prima ancora nel 1843 Edward Lear.

Visita il borgo

Associazioni